Presentata la nuova Strategia Energetica Nazionale

Lo scorso 10 novembre i ministri Calenda (Sviluppo Economico) e Galletti (Ambiente) hanno presentato la nuova Strategia Energetica Nazionale (SEN). Si tratta di un aggiornamento della precedente versione del 2013 e si pone un orizzonte di azioni fino al 2030. Vediamo in sintesi i principali obiettivi.

Migliorare la competitività del Paese
  • ridurre il gap di costo tra il gas italiano e quello del nord Europa, nel 2016 pari a circa 2 €/MWh
  • ridurre il gap sui prezzi dell’elettricità rispetto alla media UE, pari a circa 35 €/MWh nel 2015 per la famiglia media e intorno al 25% in media per le imprese
Ridurre le emissioni di gas serra
  • aumentare ulteriormente l’utilizzo delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e termica
  • favorire la diffusione della mobilità elettrica, con un obiettivo ambizioso della crescita dell’1% annuo della mobilità sostenibile
  • continuare sulla strada dell’efficienza energetica, riducendo di 1MTep/anno i consumi energetici
  • chiudere con il carbone entro il 2025.
Migliorare la sicurezza di approvvigionamento e la flessibilità dei sistemi
  • Integrare nuovi player sui mercati elettrici grazie alla generazione distribuita, le smart grid e l’innovazione tecnologica
  • Diversificare le fonti di approvvigionamento per mettersi al riparo da rischi geopolitici, soprattutto per quanto riguarda l’importazione di gas

Oltre ad indicare gli obiettivi, la SEN descrive anche gli strumenti per raggiungerli. Samandel è già in piena sintonia con queste previsioni, avendo a disposizione tecnologie e strumenti che saranno ancora più importanti nei prossimi anni.  Vediamo alcuni degli interventi previsti dalla SEN che  Samandel sta realizzando già oggi.

Rinnovabili elettriche: prevista la promozione dell’autoconsumo, ad esempio per gli impianti fotovoltaici, che siamo in grado di offrire a prezzi concorrenziali e con diversi strumenti di finanziamento.

Rinnovabili termiche: le pompe di calore avranno un ruolo centrale, grazie alla loro superiore efficienza rispetto ai sistemi tradizionali, come le caldaie. Samandel, in sinergia con TEON, propone già oggi una pompa di calore con prestazioni di vertice, e la finanzia con l’energy performance contract.

Efficienza energetica nel settore industriale: previsti la semplificazione e il potenziamento del sistema dei certificati bianchi, e la promozione delle diagnosi energetiche nelle PMI. Samandel vanta una grande esperienza su entrambe le attività, che sono inoltre legate al tema del monitoraggio dei consumi e dei risparmi energetici, che Samandel propone con una formula a canone mensile che comprende strumenti, servizi e consulenza.

Inoltre altri due interventi significativi e lungamente attesi hanno segnato l’attività del Governo nelle ultime settimane, in particolare:

  • il Fondo Nazionale per l’Efficienza Energetica, atteso da oltre 3 anni, è stato approvato dalla conferenza unificata delle regioni per cui se ne attende a breve la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.
  • La Manovra 2018 ha confermato ed esteso l’ecobonus per gli interventi di efficienza energetica nei condomini con detrazioni fiscali, anche cedibili, fino al 75% dell’investimento sostenuto.

Se hai domande su questi temi visita il nostro sito, iscriviti alla newsletter o scrivi a info@samandel.it