Aria Compressa: l’efficienza nascosta nei cilindri pneumatici

Secondo alcuni studi pubblicati negli ultimi anni, l’aria compressa rappresenta un consumo pari a circa il 2,5-3% di tutti i consumi elettrici all’interno dell’Unione Europea.

Suddividiamo un sistema industriale ad aria compressa in tre fasi principali:

  • GENERAZIONE
  • TRASPORTO
  • CONVERSIONE

Possiamo notare come negli ultimi 15 anni, ci siano stati sviluppi interessanti nel mondo della GENERAZIONE d’aria tramite compressori sempre più performanti ed efficienti, mentre nei successivi due stadi di processo, i margini di miglioramento sono ancora in buona parte da esplorare.

TRASPORTO: un buon sistema ad aria compressa, deve mirare a minimizzare le inefficienze generate da perdite di carico lungo condotte, raccordi e filtri, evitare le fughe d’aria nella trasmissione e le impurità causate dalla presenza di polveri e perdite d’olio.

CONVERSIONE: ossia tutti quegli strumenti che trasformano l’energia pneumatica in una forza meccanica, asservita alla produzione industriale. Le principali trasformazioni si manifestano nell’utilizzo di Cilindri Attuatori (lineari o rotativi) presenti in Europa in oltre 18 miliardi di unità, Ugelli di spinta, raffreddamento o pulizia e Ventose.

Perché porre attenzione all’efficienza nel trasporto e nella conversione?

Perché a fronte di un consumo energetico “ridotto” nella generazione pneumatica, le perdite nella distribuzione ancora oggi, causano in media uno spreco del 25% dell’aria prodotta e perché nella fase di conversione dell’energia è possibile ridurre il fabbisogno d’aria fino all’80% del consumo ex ante.

Nella sua attività continua di scouting tecnologico e ricerca Samandel ha individuato una serie di soluzioni che possono aiutare le aziende ad ottimizzare i consumi e massimizzare l’efficienza sulla distribuzione e trasformazione dell’aria, attraverso due fasi:

  1. Analisi in sito per analizzare l’impianto di distribuzione e la tipologia di usi finali dell’aria
  2. Ottimizzazione del processo di conversione tramite l’installazione ove possibile e conveniente di ottimizzatori per cilindri, soffianti e ventose per abbattere i consumi fino all’80%

I nostri ottimizzatori lavorano nel processo di rigenerazione dell’aria nella camera del cilindro e nel recupero del fluido nelle zone ad alta densità ove l’aria in eccesso, anziché dissipata sotto forma di calore, viene riprocessata per un nuovo ciclo di conversione. Il risultato, è una stessa qualità della forza meccanica impressa all’attuatore, con una frazione del fabbisogno originale. I moduli di trasmissione dati montati sugli stessi, comunicano in tempo reale, il saving ottenuto e individuano istantaneamente le perdite presenti sia nel pacco valvole, che all’interno dell’attuatore. Niente perdite e manutenzione ottimizzata solo sui componenti effettivamente danneggiati.

Tali soluzioni possono essere fornite da Samandel, sia con un contratto di fornitura chiavi in mano del sistema sia mediante la sottoscrizione di un Contratto di Rendimento Energetico (EPC) grazie al quale Samandel realizza l’investimento con propri fondi e trattiene un canone annuale misurato sull’effettivo risparmio energetico raggiunto dagli ottimizzatori.

In questa seconda opzione, Samandel propone:

  1. acquisto a propria cura e spesa degli ottimizzatori e installazione presso il Cliente
  2. gestione a propria cura e spesa della manutenzione e della misura della performance degli ottimizzatori per tutta la durata del contratto (generalmente da 3 a 5 anni) assumendosi tutti i rischi tecnologici
  3. condivisione col Cliente dei risparmi generati sino al termine del contratto

Samandel opera con l’obiettivo di fornire servizi al massimo livello di qualità del mercato. A testimonianza di questo impegno, Samandel ha ottenuto, tra le poche ESCO sul mercato, una certificazione di terza parte in tutti i principali settori di attività: UNI 11352, UNI 11339, CMVP e ISO 9001.

Sei interessato a valutare l’opportunità di ottimizzare i consumi e massimizzare l’efficienza sulla distribuzione e trasformazione dell’aria?

Contatta un nostro esperto, senza impegno, per avere maggiori informazioni: Pneumofora Project