Il parcheggio green per guardare al futuro, realizzato con pensiline fotovoltaiche.

Il progetto, consegnato a fine lockdown, rappresenta il legame tra l’impianto fotovoltaico e i nuovi concetti di mobilità.

Un legame destinato a diventare sempre più stretto per andare incontro a quelli che sono gli attuali bisogni dei clienti finali.

Ed è proprio su queste nuove richieste che ha preso vita il progetto realizzato da Samandel, commissionato dalla start up Masmo – Marche Smart Mobility, che offre servizi, infrastrutture e soluzioni di mobilità con l’obiettivo di rendere gli spostamenti nel territorio più intelligenti, flessibili e sostenibili.

Il parcheggio green per guardare al futuro: il progetto

Realizzato a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Ancona, il parcheggio è composto da due pensiline ciascuna della superficie di 148 metri quadrati ricoperte complessivamente da:

  • 160 moduli fotovoltaici monocristallini da 330 Wp FU330M Next di FuturaSun
  • 2 inverter SolarEdge SE27.6K
  • 80 ottimizzatori P850, sempre a marchio SolarEdge

Complessivamente l’impianto raggiunge una potenza di picco di 52,8 kW per una produttività di 63 MWh all’anno.

Più di semplici posti auto

Un progetto che guarda oltre i 20 posti auto per il parcheggio delle auto private spingendosi a diventare un hub per la mobilità smart e sostenibile.

Attraverso un’app dedicata è possibile infatti prenotare e pagare tutti i servizi disponibili:

  • il parcheggio per la propria auto,
  • ricarica della propria vettura elettrica grazie alle colonnine di ricarica presenti,
  • noleggio di auto, biciclette, monopattini e scooter, tutti rigorosamente elettrici.

 

Accelerare il cambiamento con progetti rapidi

Gli utenti chiedono risposte rapide per fronteggiare le incognite di questo particolare momento storico.

Accessibilità, sicurezza, affidabilità, flessibilità, efficienza ma anche benefici sociali, sostenibilità e rapidità dei processi.

Realizzare questo tipo di progetto ha richiesto, tra i lavori per la progettazione e la realizzazione delle pensiline, la posa dei moduli solari e delle colonnine di ricarica, circa 3 settimane, riportando un notevole risultato in termini di efficienza e velocità di consegna.

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti per la realizzazione dell’impianto» ha dichiarato Andrea Brumgnach, Ceo di Samandel, «favorire attraverso i nostri lavori un cambiamento migliorativo nella gestione dei servizi è uno dei nostri obiettivi. La salvaguardia del nostro pianeta deve passare attraverso progetti integrati al servizio delle comunità. In questo progetto specifico si sommano al nostro lavoro anche elementi quali la smart mobility, l’e-mobility e l’attenzione alle nuove esigenze degli utenti finali».

Ti è piaciuto l’articolo?

No perderti le nostre news. Iscriviti alla nostra newsletter!